lunedì 23 ottobre 2017    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
STATISTICHE

 

 

                       

        

          

Notizie man man che arrivano....

 

 

 

 

Facebook, nuova funzione a favore della donazione degli organi

 

 

 

Mark Zuckerberg Facebook

La comunità dei donatori di organi ha applaudito l’annuncio di Facebook, che ieri ha comunicato che consentirà ai suoi 900 milioni di membri di dichiararsi o meno ai loro amici e ai loro familiari come donatori di organi e di collegarsi ai database di Stato negli USA in cui i cittadini possono registrarsi online per diventare ufficialmente donatori.

‘E’ una grande notizia, che ha il potenziale di essere una delle più grandi campagne per aumentare la donazione di organi che abbiamo mai visto,’ ha dichiarato John Green, direttore delle relazioni esterne del programma Gift of Life Donor, con sede a Philadelphia. ‘E’ assolutamente critico in questo momento in cui la comunicazione online e i social media sono davvero il modo in cui la gente sta comunicando,’ gli fa eco Julia Rivera, direttrice delle comunicazioni per il New York Organ Donor Network.

In un’intervista rilasciata a Good Morning America, il fondatore del social network più famoso del mondo, Mark Zuckerberg, ha dichiarato che questa iniziativa a favore della donazione di organi è stata ispirata a disastri come il terremoto e lo tsunami dello scorso anno in Giappone, ma anche dal ruolo che Facebook riveste nel mantenere collegate le persone. Zuckerberg ha anche citato la sua ragazza, Priscilla Chan, che sta studiando per diventare pediatra.

‘Le nostre conversazioni a cena vertono spesso su Facebook e i bambini, per esempio quelli che incontra lei,’ spiega. ‘Li vede ammalarsi, poi, improvvisamente, si rende disponibile un organo e lei arriva a casa con la faccia tutta illuminata perchè sa che la vita di qualuno migliorerà per questo motivo.’ Facebook stipulerà una partnership con Donate Life America, un’organizzazione nazionale statunitense che raccoglie tutti i gruppi locali che lavorano per aumentare il numero di donatori registrati di organi e tessuti.

Quasi 114mila tra uomini, donne e bambini negli Stati Uniti sono attualmente in attesa per un trapianto che salverebbe loro la vita, secondo la portavoce dell’organizzazione Aisha Huertas Michel. Migliaia di altri hanno bisogno di trapianti di cornee o tessuti per recuperare la vista o una vita normale. ‘Speriamo che le persone si entusiasmino per questa iniziativa e questo li porti a fare il prossimo passo e a registrarsi come donatori,’ ha aggiunto la Michel. Solo il 43% circa degli adulti statunitensi hanno firmato per diventare donatori di organi in un registro di Stato.

L’iniziativa di Facebook ‘aiuterà ad aumentare la discussione sulla donazione di organi’, conclude Jeffrey Punch, capo della chirurgia dei trapianti all’Università del Michigan.

 

anche un PARCO AIDO

Il Comune di Milano ha intestato un parco cittadino all’ AIDO. Siamo orgogliosi di essere la prima associazione, o tra le poche, cui sia stato attribuito un riconoscimento così importante e ringraziamo il Comune di Milano per quanto ci ha dato.

 Ma, per quanto felici, non possiamo e non dobbiamo dimenticare di essere soltanto la voce di coloro i quali hanno donato e che nel nostro cuore sono loro i veri destinatari di questa importante considerazione.

Il  PARCO AIDO si trova a Milano in  via Forze Armate 253